Vendita pneumatici e cerchi

  info@gommami.it   (+39) 0290730470
  Area Clienti   Login

Informazioni e Aiuto

Come funziona lo smaltimento dei pneumatici fuori uso PFU


Un pneumatico ormai privo delle caratteristiche indispensabili per una prestazione sicura ed efficiente, diventa "Pneumatico Fuori Uso" (PFU) e quindi un rifiuto. Come stabilito dal Decreto Ministeriale n.82 dell'11 Aprile 2011, lo smaltimento degli pneumatici si paga anticipatamente, contestualmente all'acquisto dei pneumatici. E' obbligatorio per chi vende i pneumatici farlo pagare: copre lo smaltimento futuro dei pneumatici che vengono acquistati oggi, per quando verranno sostituiti.

Stai acquistando pneumatici per la tua auto su Gommami.it? Il contributo PFU devi pagarlo a noi, che a nostra volta lo abbiamo pagato ai produttori al momento dell'acquisto. I produttori di pneumatici hanno versato il contributo PFU ai consorzi di smaltimento, che ritireranno i pneumatici esausti senza costi ulteriore.

L'adozione del contributo PFU risulta fondamentale nel ridurre la produzione di rifiuti e nella protezione dell'ambiente: pagando il contributo per lo smaltimento all'acquisto, pertanto all'immissione su strada del pneumatico, si garantisce maggior copertura per lo smaltimento. 

Il PFU, in base alla tecnologia impiegata nel percorso di recupero, può essere destinato alla produzione di materiale o di energia. Grazie alle caratteristiche chimico-fisiche, si presta all'utilizzo in diverse applicazioni dalla creazione di nuovi pneumatici, ad asflati e pavimentazioni per parchi giochi. Il suo potere calorifico, pari a quello del carbone, lo rende una fonte energetica largamente usata nei settori industriali ad alto consumo energetico, come cementifici e centrali di produzione di energie.

La gestione corretta del PFU è fondamentale per il trattamento del rifiuto; pertanto rivenditori ed importatori devono adempiere a quanto richiesto dalla normativa vigente. Come conoscere la corretta gestione del PFU da parte del venditore? L'indicazione della voce in fattura è un primo elemento di riscontro. Acquistando su Gommami.it è necessario richiedere la fattura al momento dell'acquisto, poiché l'e-commerce non è obbligato ad emettere fattura per ogni transazione; ha comunque l'onere di redigere il registro dei corrispettivi, ovvero di tutti gli incassi giornalieri. La sola indicazione in fattura non è tuttavia sufficiente, si consiglia di verificare l'iscrizione ad un ente atta allo smaltimento che, nel caso di Gommami.it, si configura in EcoPneus. Acquistando su Gommami.it l'utente ha la certezza che il contributo versato viene interamente versato all'ente competente per la gestione del rifiuto.